martedì 31 luglio 2012

di lacrime profumate e cuor sablè .. dalla polvere alla luce .. è GHOST

E' Patty, di andante con gusto, che ci mette alla prova.
Io non mi tiro indietro.
Ci chiede della nostra commedia preferita, a quale piatto la associamo e perchè?

Io, cresciuta in una videoteca (la mamma italiana del BlockBuster), di film preferiti ne ho tanti,
tanti quante le ricette!

Per facilitarmi nella scelta, ho fatto una lista dei migliori, è stato peggio! 
Stavo per riempire di titoli anche il retro del foglio!

Poi, lui è venuto a me..
-Vi consiglio di proseguire la lettura con sottofondo questa colonna sonora. Capirete subito-
Un'illuminazione, in tutte le sue espressioni
quel doppio raggio di luce del tramonto estivo, che filtra dalla persiana socchiusa,  illuminandomi i 2 fiori di lavanda che impreziosiscono la mia torta
Una cheescake, già romantica di suo perchè è il dolce preferito dal mio Lui, anzi l'unico;
e lo è ancor di più, romantica, perchè a forma di cuore.

Ed è in quel momento che mi appare l'altro lui, Patrick Swayze, Sam. 
Avvolto nell'infinito, il suo viso, le sue mani 
tese verso lei, Demi Moore, Molly, 
come per afferrarla, per non lasciarla.
Quando per mano di un invidioso e arrogante arrivista,
Sam rimane vittima.
Ma la tragedia regala loro una nuova visione di amore e sostanza.
Ma ora, un ultimo bacio, è il momento, Sam deve andare, il suo spirito la deve lasciare.

Ghost invece è rimasto, 
un classico, dal 1990. 
Un classico da Oscar, non uno, due.

E classica potrebbe esser stata la mai scelta.
Una scelta romantica, strappa lacrime, adolescenziale se vogliamo. 
Se vogliamo.. spirituale.

Di quello spirito che ogniuno di noi ha, accanto, sul cammino, nel cammino.

Ed io, che cammino ad occhi chiusi, ascoltando i rumori, gli odori, il profumo dei fiori,
di quella lavanda che ho incontrato in un prato e non ho resistito.
L'ho fatta mia.
E' divenuta il tocco che contraddistingue la mia ultima cheesecake
ESSENZA .. polpa di ananas e fior di lavanda

L'ananas, frutto semplice ma col ciuffo curioso e dalla scorza unica; povero ma dalle virtù femminili; dal gusto particolare ma dai facili accostamenti.
Come l'amore nelle le sue forme, delicato e allo stesso tempo aggressivo; che regala gioie e dolori; complicità e compromesso.

L'ananasso, che trova in un tocco di lavanda, il culmine del proprio gusto.

Questo fiore romantico, provenzale, dal profumo dei ricordi, dei cassetti della biancheria della nonna.
Commestibile ed ineguagliabile per i suoi innumerevoli impieghi e benefici.

Saranno questi due, ananas e lavanda, gli elementi caratterizzanti.
Che arricchiranno il tenero cuore di formaggi cremosi, philadelphia e fiocchi di latte, su sablè di secchi biscotti
(avrei voluto preparare una ricetta collegandomi a David Gnomo, ma i cartoni animati non sono ammessi!)

Ricetta della mia Ghost-cake Essenza:

per la sablè
150 g di biscoti secchi
60 g di margarina

per la crema
1 panetto di philadelphia
200g di fiocchi di latte
1 uovo
1 pugno di farina 00

per decorare
2 fette di ananas
7 fiori di lavanda essiccata

*Ho tagliato a cubetti l'ananas, riposta in una ciotolina e unita alla lavanda,
per rendere profumi e sapori una sola cosa.
*Ho sbriciolato i biscotti unendoli alla margarina e con le mani ho dato forma alla base, alla sablè,
su carta forno dentro la teglia a forma di cuore.
Poi messa in frigorifero per renderla compatta.
*In una ciotola ho unito il philadelphia e i fiocchi di latte ad un uovo ed al pugno di farina.
Quando ben amalgamata, ho steso la crema sulla sablè (fuori dal frigo, essendo difficile entrarci),
ricoperto di ananas e lavanda, che in una ciotolina mi aspettavano.
*Infornato a 180° per una ventina di minuti. Statico.
*Una volta cotta e raffreddata, si conserverà in frigo per assaporarla ben fredda.

Così come Molly da' vita all'argilla, 
io la do' ai dolci, al cibo.
Con amore, delicatezza e relax.
E come potrei non esser rilassata, con questi ciuffi di lavanda sotto al naso!

con questa ricetta partecipo al contest di
ANDANTE CON GUSTO













4 commenti:

Patty ha detto...

Ehi Pestifera! Ma sei incrdibile! Detto e fatto. Ti inserisco nella categoria Commedia leggera ok? Ho rivisto Ghost anche 2 giorni fa e ho pianto n'antra volta: più dipendente di così!
Ti ringrazio e aspetto una proposta per la commedia sofisticata, se avrai voglia! Baci grandi!

monica ha detto...

ma che bello! sei spiritoso e ti conosco tramite i lcontest, con vero piacere. Ghost mi ha accompagnato nell'adolescenza (p.s. non fare i calcoli!!) e come lo descrivi rende poetico anche il ciuffo dell'ananasso! complimenti e in bocca al lupo! a presto mony

mimi ha detto...

Adoro questo film! E mi commuovo ogni volta che lo vedo..in bocca al lupo per il contest!!
A presto:)

๓คקเ ☆ ha detto...

Davvero insolito l'incontro dell'ananas con la lavanda! E brava la nostra peste! :-D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...